Escursioni e tracce GPX

In questi articoliApecchio Outdoor

Uno dei più bei percorsi della zona nella natura selvaggia. Un percorso ombreggiato e fresco grazie a diversi guadi del torrente e a radure suggestive e ombreggiate.

Cascata della Gorgaccia

Si tratta di un’Interessante falesia in un ambiente paesaggisticamente straordinario a ridosso di un percorso naturalistico che arriva fino a monte Nerone.
La falesia nel pomeriggio è in ombra, in un posto estremamente tranquillo e di facile access, sono inoltre presenti piccole cascatelle che lo rendono un luogo estremamente rilassante ideale anche per famiglie con bambini.

blank

La grotta si apre in prossimità di alcuni alberi in mezzo al prato inclinato. Una fessura recintata che segue l’andamento della scaglia lascia spazio, qualche metro sotto, ad un pozzo di 35 metri dove per anni si è tentata la prosecuzione grazie a ricerche speleologiche.

Buca Grande Pozzo

Lungo il sentiero è possibile vedere alte cascate e profonde marmitte con le acque che s’inabissano nella forra sottostante. Attraversando un mulino diroccato si affrontano le ripide pendici del Monte Cardamagna da cui è possibile vedere i segni del tempo lontani mille anni. Il segno della terra e del fuoco nei ruderi del Castello della Carda, la “Cardaccia”, residenza in tempi di fulgore della nobile famiglia degli Ubaldini sotto il cui dominio fu scritta la storia di Apecchio e dei suoi territori. Altro segno, d’aria e d’acqua, nel rilievo della Colombara, il Mappamondo della Pace, opera in legno da Guinness dei Primati.
Lungo il sentiero è possibile notare lo strato di scisti bituminosi del “Livello Bonarelli”.

blank

Dall’abitato di Serravalle di Carda si sale fino a raggiungere le sciovie, poco sotto la vetta del Monte Nerone.
Costeggiando l’impianto di risalita, proprio sotto il ripetitore della Rai si raggiunge la “cima Bibi” caratterizzata da un parcheggio circolare denominato “la Rotonda”. Da qui si avrà una vista a 360° su tutto l’ambiente circostante.

Panoramica Apecchio

Una semplice escursione in un luogo solitario e remoto, con costante frescura, nei dintorni di Apecchio (PU)

Madonna dei Cinque Faggi

L’itinerario si sviluppa all’interno di una foresta demaniale dove sono presenti molti guadi, con la visita alla bellissima cascata della Gorgaccia dove l’azione erosiva e la morfologia degli strati hanno creato un attraente spettacolo.

blank

Il brevetto è un riconoscimento dato ai cicloturisti che utilizzano la bici da corsa o la mountain bike e scalano i tre versanti del Monte Nerone (mt. 1.525 s.l.m.) salendo rispettivamente da Apecchio, Piobbico e Pianello di Cagli.

Brevetto di Monte Nerone - Elisa Romano Flickr

L’itinerario si snoda oltrepassando la chiesa S. Martino del Piano, già citata in un documento del 1230 dell’archivio vescovile di Città di Castello. Officiata alcune volte all’anno, è circondata da alcune vecchie case in pietra.
Più a monte è visitabile il Mulino Brincivalli, non più funzionante ma ben restaurato, situato in uno strettissimo meandro del Candigliano.

San Martino del Piano

l sentiero sale rapidamente su calanchi franosi della formazione marnoso-arenacea di origine ed età lontana dai calcari del Monte Nerone. Molto bello il paesaggio dalla Serra della Stretta e del suo suggestivo rudere panoramico.

blank