Escursioni e Tracce GPX
"Marche"

Tra storia e leggenda. Uno splendido trekking in cresta sospeso tra la Valle dell’Infernaccio da un alto e il circo glaciale del Lago di Pilato e del Monte Vettore dall’altro.

Giulia sul sentiero di rientro

Un lungo trekking alla scoperta dei segreti del Monastero di Fonte Avellana e di Frontone tra le vette più belle dell’appennino marchigiano.

Monte Catria

Uno dei più bei percorsi della zona nella natura selvaggia. Un percorso ombreggiato e fresco grazie a diversi guadi del torrente e a radure suggestive e ombreggiate.

Cascata della Gorgaccia

La Tana Baldina e il Grottone. Un affascinante trekking ad anello lungo il corridoio bizantino. Sulle tracce dei Pieienates e delle divinità Kerria, Arculi e Cerfio.

Tana Baldina

Da Pianello di Cagli alla Badia San Pietro di Massa. Un chiesa d’impostazione romanica risalente all’anno 830 che conserva intatta la sua importanza fino a i giorni nostri. Merita attenzione un bella pala seicentesca raffigurante la Madonna del Rosario e Santi.

blank

La ricerca di una vita solitaria, tra i luoghi più impervi ed isolati dove tuffarsi nelle acque del fiume Bosso e meditare.

blank

160km in 3 giorni sui Sibillini con sosta al Lago di Fiastra, le Lame Rosse e il Monastero di Macereto.

Lago di Fiastra

Attraversando Pian del Sasso, si raggiunge il Grottone: un luogo suggestivo. Da qui la vista può spaziare all’orizzonte verso le valli selvagge di Monte Nerone.

blank

Il primo acquedotto di Urbino moderna custodisce al suo interno due cisterne e un prezioso segreto…

cisterne del monte urbino sotterranea

Selvaggio e suggestivo, ben visibile sotto un evidente sperone di roccia c’è un piccolo eremo rupestre del 1200.

Eremo di Santa Lucia

Due imponenti settori di calcare massiccio, adiacenti e affacciati su Pieia a 1000 metri di quota.
30 vie disegnate con fasce di grado da 6a a 8a esposte al sole fino al primo pomeriggio, rendono questo luogo una fantastica palestra di arrampicata.

Sasso del Re

Un anfiteatro roccioso con pareti alte fino a 80 metri e la Grotta delle Nottole contenente manufatti dell’età del bronzo.

blank