Colli Euganei. Antichi percorsi sopra Luvigliano

Escursione sulle pendici del Monte Pirio. Da Villa dei Vescovi, un facile percorso ad anello molto panoramico

Categoria: Trekking
Condividi con:

L’escursione inizia lasciando sulla destra Villa dei Vescovi, villa veneta di epoca rinascimentale, simbolo del dominio veneziano nel territorio euganeo.

Percorriamo la strada asfaltata fino a svoltare a sinistra lungo una carreggiata. Superata la vecchia cava con fornace annessa, oggi recuperata ad abitazione privata, la strada svolta a gomito sulla destra. Il sentiero, più stretto e ripido, è scavato su scaglia rossa, la roccia sedimentaria più diffusa e nota nel territorio dei Colli Euganei.

Arrivati al pianoro coltivato a vitigni, il panorama appaga della leggera fatica. Si vedono le principali alture dei colli euganei:  Monte Grande, Monte Madonna e il vicino monte Solone che chiude l’orizzonte a destra. Grande spazio alla vegetazione del territorio: roverella, albero di Giuda, cisto e asparago selvatico.

Si prosegue sul sentiero costeggiando a sinistra il vigneto, per addentrarci nel bosco tra carpini neri e castagni. Il sentiero riprende a salire dolcemente fino a raggiungere un ampio sterrato costeggiato da cipressi.

Tra vigneti e panorami collinari

Il panorama appare tranquillo e isolato. I vigneti si estendono a vista d’occhio. I pendii sono docili. Lungo il viale alberato crescono i cipressi che conferiscono un aspetto romantico al paesaggio.

Siamo sullo spartiacque del monte Arrigon. Ad ovest si possono osservare le pareti a strapiombo dei monti Pirio e Pendice, meta ambita da molti arrampicatori. 

Il rosso del terreno lascia il posto a un grigio chiaro. Siamo nelle “terre bianche” particolare conformazione del suolo di roccia calcarea. Zona privilegiata per la coltivazione delle uve Fior D'arancio, Carménère, Cabernet e Merlot.

Il percorso continua lungo un piacevole saliscendi. Si raggiungere la chiesetta degli Alpini, costruita dai contadini per proteggere i vigneti dalle tempeste. Godetevi il panorama sorseggiando del buon vino portato da casa!! Da qui si vedono i centri termali di Abano Terme, Montegrotto, Padova e la pianura orientale. Nei giorni più tersi si può distinguere la laguna con Venezia e Chioggia

In prossimità delle Case Milanta si prende una stradina sulla sinistra che tra uliveti e vigneti arriva fino a Villa Pollini, storica dimora del pianista padovano Cesare Pollini. Qui termina il nostro percorso attorno a Villa dei Vescovi.

La storia di Villa dei Vescovi

Armonicamente inserita nel paesaggio collinare, un connubio perfetto tra eleganza rinascimentale e classicismo romano.

L’affascinante Villa dei Vescovi è una delle più belle ed eleganti ville di epoca rinascimentale di tutto il territorio padovano. Di proprietà dei vescovi di Padova fin dall'XI secolo, la villa fu destinata a ospitare una casa dominicale. L’ edificio è documentato nel 1474.

Nel secolo successivo nasce la villa, concepita come casa di villeggiatura e luogo d’incontro di intellettuali e letterati. A decidere la ricostruzione fu il cardinale Francesco Pisani, nobile veneziano cresciuto a Roma e vescovo di Padova dal 1524 al 1564.  

L’amministrazione affidò la direzione dei lavori ad Alvise Cornaro e l'opera all'architetto veronese Giovanni Maria Falconetto con successivi interventi di Giulio Romano

Un’ apertura centrale su modello delle ville romane antiche e ingresso principale a sud. Tra il 1565 e il 1579 gli architetti Da Valle e Vincenzo Scamozzi realizzarono alcune modifiche. L'interno della villa è suddiviso in diverse sale affrescare dal pittore Fiammingo Lambert Sustris.

Nel 2005 Villa dei Vescovi venne donata al FAI (Fondo Ambiente Italiano) da Maria Teresa Valoti Olcese e l’apertura al pubblico nel giugno 2011.

Sintesi

DoveLuvigliano, Torreglia (PD)
PartenzaVilla dei Vescovi – Google Maps: https://g.page/faivilladeivescovi?share
QuandoTutto l’anno
Durata2 ore con pause
Distanza4 km
Dislivello195m+
DifficoltàSemplice – Adatto alle famiglie
Tipologia di percorsoMisto: sentieri, mulattiere, tratti di strada asfaltata a seconda del percorso
AttrezzaturaZaino con giacca antivento e viveri
ViveriUn panino, frutta e acqua
Punti ristoro

Scarica traccia Gpx – Escursione sulle pendici del Monte Pirio


    Vuoi seguire la traccia direttamente sul tuo smartphone o GPS?
    Inserisci il tuo indirizzo email, iscriviti alla newsletter e
    scarica gratuitamente il file GPX!

    Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy il cui contenuto costituisce parte integrante della presente manifestazione di consenso e acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/03

    Condividi con:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.