Escursioni e tracce GPX

Scialpinismo sull’altopiano di Mondeval

Divertente escursione scialpinistica con ascesa ai pascoli di Mondeval. Partenza dalla strada del Passo Giau.

Scritto da
Aggiornato il
Categoria
Seguici su Facebook

Nel gruppo della Croda dal Lago, a pochi chilometri da Cortina d’Ampezzo, si trova uno dei luoghi più affascinanti di tutte le Dolomiti ampezzane nonché punto di interesse per lo scialpinismo: il pianoro di Mondeval.

L’altopiano di Mondeval, situato a circa 2.100 – 2.300 metri, oltre ad essere un luogo dalla rara bellezza sia d’estate che d’inverno, è un sito di importanza storica. Nei pressi di un grande masso fu infatti ritrovato l'”Uomo di Mondeval“, ossia i resti di un cacciatore del mesolitico risalenti a circa 7.500 anni fa.

Mondeval è anche una nota meta escursionistica e scialpinistica raggiungibile da più versanti: dal Passo Giau, da Selva di Cadore o direttamente da Cortina.

L’itinerario scialpinistico a Mondeval

Dalla strada del passo Giau, versante di Cortina, si può parcheggiare l’auto in uno spiazzo nei pressi della stradina che porta alla Malga Giau, a circa 1.960m di altitudine. L’itinerario scialpinistico ha inizio direttamente dalla parte opposta della strada lungo le evidenti tracce che seguono il percorso del sentiero 436 in direzione della Forcella Giau, ai piedi della bastionata sud dei Lastoni di Formin.

blank
Salendo verso i Lastoni

Dopo un breve tratto iniziale di leggerissima salita, superato il bosco, l’ascesa alla Forcella Giau si fa un po’ più ripida ma con inclinazione sempre contenuta. Ci teniamo sul pendio sinistro del canalone che scende dalla Forcella e ci avviciniamo progressivamente alla base dell’imponente parete nord-ovest dei Lastoni di Formin per giungere, in circa 1h30, alla Forcella Giau (2.357m). Prestare attenzione sull’ultimo tratto di traverso prima della forcella in caso di neve ghiacciata.

Incredibile è il panorama che si gode dalla forcella Giau: a nord l’Averau, le 5 Torri e Tofane. A sud si apre la vista sull’altopiano di Mondeval e, più in lontananza, sull’impressionante parete nord di Pelmo e Pelmetto.


Dalla Forcella Giau

Dalla Forcella Giau ci si può portare lungo lieve discesa alla base dell’ampio pendio che porta in cima al Monte Monteval, tenendosi sulla destra dell’altopiano. Non è necessario togliersi le pelli per affrontare questo breve tratto in leggera discesa.

In alternativa, per chi volesse proseguire alla volta del canalone che, dalla parte opposta del pianoro, porta in cima ai Lastoni, è anche possibile proseguire tenendosi sul lato sinistro dell’altopiano, lungo le pendici della bastionata sud dei Lastoni stessi.

Fermarsi sul pianoro è di per sé una bella soddisfazione per la bellezza del posto, che premia questo percorso di scialpinismo a Mondeval.


La discesa

Dalla sommità del Monte Mondeval o dal pianoro, la discesa avviene lungo lo stesso percorso fatto in salita. Sarà necessario raggiungere nuovamente la Forcella Giau con le pelli per poi scendere lungo il divertente canalone e, infine, lungo i prati e il bosco che ci riportano alla strada dal passo Giau.

La traccia GPX dell’escursione

Scarica la traccia GPX direttamente sul tuo telefono!

    blank
    Vuoi seguire la traccia direttamente sul tuo smartphone o GPS?
    Inserisci il tuo indirizzo email, iscriviti alla newsletter e
    scarica gratuitamente il file GPX!


    Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy ed acconsento al trattamento dei miei dati personali da parte di MyOutdoor. La tua email è al sicuro, ai sensi della legge 196/03.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.