Ciclabile attorno ai Colli Euganei

L’anello dei Colli Euganei è il più famoso percorso ciclabile che si snoda attorno al Parco Regionale Naturalistico dei Colli Euganei

Categoria: Cicloturismo
Condividi con:

L’anello ciclabile attorno ai Colli Euganei è il più famoso percorso ciclabile che si snoda attorno al Parco Regionale Naturalistico dei Colli Euganei. Che voi siate esperti ciclisti o semplici appassionati, questo è un’ itinerario, inaugurato nel 2012, che permette di circumnavigare l'intero sistema collinare euganeo seguendo antiche vie d'acqua.

Il paesaggio cambia in continuazione offrendo panorami fantastici alternati a campi coltivati e testimonianze dell'uomo: piccoli paesi cresciuti attorno alle chiese, castelli e ville antiche, aziende agricole, vitivinicole e zone di interesse naturalistico.

Il tracciato, contrassegnato dalla sigla E2 ( 64 km) è ricco di punti di interesse. L'anello ciclabile si può percorrere in senso orario o antiorario e propone diverse deviazioni. Le tre stazioni ferroviarie, presenti lungo il percorso (Montegrotto Terme, Monselice, Este), consentono di utilizzare anche il servizio di trasporto biciclette sui treni ( in caso di temporale estivo o di stanchezza fisica!)

Il fondo stradale è in buona parte asfaltato; alcuni tratti sono sterrati ma con fondo stabilizzato, quindi percorribili anche con una bici da corsa. Un terreno ideale per varie tipologie di bici. Il mio consiglio è di utilizzare una bicicletta da turismo con coperture mediamente robuste.

L'itinerario in bicicletta: la ciclabile dei Colli Euganei

Il percorso che vi propongo è una mia personale variazione. Preferisco iniziare il percorso da Padova percorrendo in parte la meravigliosa Ciclovia del Fiume Bacchiglione in direzione Vicenza. Questo tratto aggiuntivo vale la lunghezza del percorso!

L’ itinerario inizia nei pressi del ponte del Bassanello e prosegue seguendo la segnaletica Anello Fluviale di Padova in direzione Selvazzano ( segnaletica I1/I2). Dopo essere passati sotto il ponte metallico, di colore celeste, si continua lungo l’argine fino a Veggiano per poi arrivare al Castello di San Martino della Vaneza (Cervarese Santa Croce) che merita una visita.

Da qui ci ricongiungiamo all’itinerario originario dell’Anello dei Colli Euganei che percorreremo in senso antiorario. Tutto il percorso è ben segnato e non comporta particolari difficoltà nell’orientamento. Una volta attraversato l'abitato di Fossona si costeggia una stradina asfaltata vicino al Parco Frassanelle fino a raggiugere Bastia di Rovolon. Qui la strada attraversa i famosi vigneti euganei dove si producono meravigliosi vini rossi e il profumato Moscato Fior d'Arancio.

Per 7 km l'Anello ciclabile attraversa la campagna, dominata a est dal ripido cono del Monte della Madonna con il piccolo monastero benedettino sulla sommità. Si arriva a Vo' vecchio, antico porto fluviale, in corrispondenza di Villa Venier, fulcro del paese. Chilometri e chilometri di pista ciclabile, bellissima da pedalare! L'occhio si perse a guardare le incredibili forme vulcaniche addolcite dalla vegetazione. Ogni tanto qua e là vecchi casoni rurali abbandonati, ma ancora di grandissimo fascino antico.

Dopo circa 8 km si arriva a Lozzo Atestino, alle cui pendici si trova intatto il Castello di Valbona (XIII sec.) per poi raggiungere Cinto Euganeo, dove si può visitare il bellissimo Museo di Cava Bomba, tappa d’obbligo per tutti gli amanti di pietre minerali e fossili.

Siamo a metà del percorso

Ci troviamo ormai nell'estremità sud dell'anello dei Colli Euganei e continuando il nostro si arriva ad Este (da ammirare il Castello Carrarese del Trecento, il centro storico e il Duomo). Si prosegue il percorso lungo il canale Bisatto fino a Monselice, la città murata di epoca medievale dove è possibile visitare il Castello Cini, il Duomo Vecchio e le Sette Chiese.

Tappa successiva Battaglia Terme, importante snodo fluviale le cui testimonianze sono raccolte nell'interessante Museo della Navigazione Fluviale e proprio lungo questo canale si erge maestoso il Castello del Catajo, dimora della famiglia degli Obizzi.

Da qui è possibile proseguire lungo l’argine del Canale Battaglia per circa dieci chilometri verso Padova passando per Villa Molin, capolavoro di Vincenzo Scamozzi oppure seguire le indicazioni verso Montegrotto. Vi consiglio di scegliere questa seconda opzione, rimarrete soddisfatti, provare per credere!

Raggiunta la ciclabile, si prosegue fino a costeggiare la ottocentesca Villa Draghi, che domina la pianura dalla sua posizione sopraelevata. La tappa successiva è Abano Terme percorrendo la pista ciclabile di via San Daniele, dalla quale si può anche deviare per raggiungere e visitare l’omonimo monastero.

Raggiungiamo l'estremità nord-est dei colli, suggeriamo una sosta per visitare l' Abbazia di Praglia, il più importante monastero benedettino dei Colli Euganei. Qui i monaci pregano, lavorano e restaurano libri antichi. Nella loro bottega troverete il vino, il miele e i cosmetici da loro prodotti. Un paio di chilometri prima della conclusione si passa da Bastia di Rovolon e ci si ricongiunge a Cervarese Santa Croce e verso Padova

Diramazioni e collegamenti

Numerosi i collegamenti con altri percorsi ciclabili

  • Al Bassanello di Padova si può percorrere l’anello attorno a Padova
  • Da Monselice c’è la diramazione del Cammino di San’Antonio verso Rovigo
  • A Battaglia è possibile il collegamento Padova-Bovolenta- Chioggia lungo il Bacchiglione
  • Dai pressi di Vò Vecchio è possibile raccordarci per Lovertino, con la ciclabile della Riviera Berica a Barbarano Vicentino
  • A Este il collegamento ciclabile con Badia Polesine e gli Argini del fiume Adige, tassello del percorso delle Città Murate

Guarda e scarica la traccia GPX sul tuo smartphone


    Vuoi seguire la traccia direttamente sul tuo smartphone o GPS?
    Inserisci il tuo indirizzo email, iscriviti alla newsletter e
    scarica gratuitamente il file GPX!

    Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy il cui contenuto costituisce parte integrante della presente manifestazione di consenso e acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/03

    Condividi con:

    Lascia un commento:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.