Escursioni e tracce GPX

10 film di montagna consigliati da MyOutdoor

La montagna come sfondo e soggetto di documentari, action movie e drammi. 10 film di montagna scelti dalla redazione di MyOutdoor.

Scritto da
Aggiornato il
Categoria
Seguici su Facebook
Condividi con:

Da sempre, da quando è nato il cinema, la montagna è stata lo sfondo, e talvolta il soggetto, di innumerevoli film. Documentari, drammi e action movie hanno proposto il rapporto tra uomo e montagna in ogni salsa cinematografica.

Abbiamo scelto 10 film di montagna che, per nostro gusto personale, ci sono piaciuti e sentiamo di consigliarvi. L’ordine in cui sono elencati è casuale.


1 – Free solo

Regia: Jimmy Chin, Elizabeth Chai Vasarhelyi

Genere: documentario

Anno: 2018

Dove guardarlo: acquistabile o a noleggio sulle maggiori piattaforme di streaming


Il documentario, prodotto da National Geographic, racconta la storica impresa del climber Alex Honnold, il primo uomo a completare l’ascesa dei 1000 metri di El Capitan (Yosemite Valley) in solitaria senza sicura, lungo la via Freerider.

Perché vederlo: il film (premio Oscar come miglior documentario) combina sapientemente la stupefacente narrazione sportiva con quella personale ed emotiva, il tutto con immagini di qualità superlativa.


2 – The Dawn Wall

Regia: Josh Lowell, Peter Mortimer

Genere: documentario

Anno: 2017

Dove guardarlo: in streaming su Netflix


Un’altra storica impresa sull’impressionante big wall di El Cap. Questa volta si tratta della prima ascesa in libera “pulita” sulla difficilissima parete est, la famigerata “Dawn Wall”, da parte della coppia di climber Tommy Caldwell e Keving Jorgeson.

Perché vederlo: il film trasmette con efficacia la suspense e l’incertezza sulla riuscita dell’impresa, seguendo i due eroi nelle due settimane di tentativi appesi in parete, giorno e notte.


3 – Cumbre

Regia: Fulvio Mariani

Genere: documentario

Anno: 1985

Dove guardarlo: disponibile gratuitamente su YouTube.


Il documentario ricostruisce (a distanza di pochi giorni) la prima ascesa in solitaria sul temibile Cerro Torre, impressionante guglia granitica alta oltre 1km nella catena del Fitz Roy, in Patagonia, realizzata nel 1985 dal forte alpinista italiano Marco Pedrini, scomparso sul Monte Bianco l’anno successivo.

Perché vederlo: immagini, colonna sonora e lo stile “esagerato” dell’ascesa fanno di questo film una perla vintage made in Italy da non perdere.


4 – K2: sogno e destino

Regia: Kurt Diemberger

Genere: documentario

Anno: 1989

Dove guardarlo: disponibile gratuitamente su YouTube.


Il K2, il più difficile tra tutti gli ottomila, è il più avaro di vite umane. K2: sogno e destino ricostruisce i tragici eventi della spedizione del 1986 dello stesso Kurt Diemberger e altri alpinisti.

Perché vederlo: lo stile narrativo composto e rispettoso, unito alla dimensione onirica delle immagini, permettono allo spettatore di immedesimarsi con empatia nelle vicende funeste che caratterizzarono i tentativi di raggiungere la cima del K2 nell’estate ’86.


5 – La signora del vuoto

Regia: Jean Afanassieff

Genere: documentario

Anno: 1994

Dove guardarlo: disponibile in DVD


La forte climber americana Lynn Hill ha fatto la storia dell’arrampicata quando, nel 1994, compì la prima ascesa in libera di The Nose, sul El Capitan, realizzando l’impresa in meno di 24 ore.

Perché vederlo: finalmente un’impresa al femminile, da parte di un’atleta che ha segnato la storia di questo sport.


6 – Grido di pietra

Regia: Werner Herzog

Genere: azione

Anno: 1991

Dove guardarlo: acquistabile o a noleggio su Chili


Da un’idea originale di Reinhold Messner e con la regia del famoso regista tedesco Werner Herzog, il film racconta la sfida per la conquista del Cerro Torre, tra il saggio ed esperto alpinista “Roccia” e il giovane climber Martin (interpretato dal forte Stefan Glowacz).

Perché vederlo: un cast importante per un film di montagna (tra i protagonisti anche Donald Sutherland). Molte scene sono decisamente inverosimili..


7 – Mountain

Regia: Jennifer Peedom

Genere: documentario

Anno: 2017

Dove guardarlo: in streaming su Netflix


Al centro del film c’è l’evoluzione del rapporto tra uomo e montagna nell’era moderna, da elemento ostile e avversario da sconfiggere, a teatro di imprese gloriose e talvolta luogo di mercificazione.

Perché vederlo: stupende sequenze di montagne di tutti i continenti, ben montate per offrire allo spettatore uno spettacolo visivo.


8 – Walter Bonatti, al di là delle nuvole

Regia: Andrea Doretti

Genere: documentario

Anno: 2014

Dove guardarlo: in streaming gratuitamente su Rai Play


Il documentario, delle serie “Sfide” prodotta dalla Rai, racconta le gesta del mitico Walter Bonatti in un alpinismo d’altri tempi, con immagini d’epoca e interessanti interviste.

Perché vederlo: 70 minuti raccontati con esperienza dalla Rai per celebrare un eroe italiano che tutti dovrebbero conoscere.


9 – Christophe

Regia: Nicolas Philibert

Genere: documentario

Anno: 1985

Dove guardarlo: in streaming gratuitamente su YouTube


Un’altra impresa alpinistica anni ’80. Questa volta siamo in Europa, e la sfida è la scalata in free solo della parete ovest delle Dru, sul Monte Bianco, da parte dello scalatore Christophe Profit.

Perché vederlo: 1.100 metri di arrampicata in solitaria accompagnati solo dal suono della montagna e dell’impresa, con riprese eccezionali (per l’epoca) dalla parete e dall’elicottero.


10 – La morte sospesa

Regia: Kevin Macdonald

Genere: documentario

Anno: 2003

Dove guardarlo: in vendita o a noleggio su Chili


Il documentario ricostruisce la drammatica impresa alpinistica degli inglesi Simon Yates e Joe Simpson, conquistatori della vetta del Siula Grande sulle Ande nel 1985, e dei tragici eventi che colpirono i due alpinisti nella discesa.

Perché vederlo: paura, sacrificio, forza di volontà, speranza .. Il film trasferisce efficacemente l’ampia gamma di emozioni e sensazioni che possono attraversare la mente di chi è sospeso tra vita e morte nel mezzo dei ghiacci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.